Un nuovo sguardo alla vita

Occhiali_300_0C’era una volta una vetrina incantata.
In pieno centro, a Milano, la vetrina mi osservava con occhi nuovi, diversi dal solito.
Sempre di fretta, non avevo colto da subito questo suo magico sguardo. Un pomeriggio, in giro per shopping vagabondo, ho sentito un forte richiamo provenire da “lei”, questa presenza di vetro di fronte a me.
Incuriosita da tanta ondata di benessere, mi sono gettata tra le braccia del negozio, come una calamita che sa e sceglie dove andare.
“Ciao, sono Massimiliano, ti posso essere d’aiuto?”
Che maleducata, dall’impeto, ero entrata nel negozio senza salutare.
Una faccia simpatica e sorniona mi guardava, quasi consapevole del richiamo di cui ero stata vittima.
Massimiliano, il proprietario del negozio, è anche il designer di alcune creature posizionate nella sua vetrina preziosa.
Mi riprendo dallo stupore e rispondo al saluto caloroso: “ah, sì, ciao, sai sono entrata, non ci crederai, ma è come se avessi sentito una voce provenire da qui, e mi son gettata senza salutare. Dai, se mi dai una mano, mi son decisa, finalmente, vorrei cambiare il mio modo di vedere il mondo e, quindi, avrei necessità di avere degli occhi, ehm degli occhiali nuovi”.
“Ah ah, bene”- interviene Massimiliano -“ma sai, son convinto che sia la montatura a scegliere il naso su cui poggiarsi… non ti posso aiutare, la scelta è tua, come sempre nella vita, sei d’accordo?”
Tra me e me penso che sono proprio nel negozio giusto. Ogni scelta è personale e se si tratta di vestiario e soprattutto di dettagli è la personalità stessa ad aver bisogno di un abito e/o dettaglio nuovo. Quindi, sì, la scelta è proprio e solo mia!
Mi guardo in giro e qualcosa di molto, molto particolare attira la mia mano verso sé: sono loro, son sicura, e li tiro giù dal ripiano su cui erano adagiati.
Che buffo! Oggi sono uscita così, per farmi un giro, ed invece torno a casa ancora più contenta: la Vita mi ha regalato davvero una bella sorpresa!
Ho provato la mia nuova montatura, delicatamente. Il contatto tra lei e le mie mani è stato un fremito di gioia ed averla al viso, guardarmi nello specchio, mi rimandava un’ immagine che ancora non conoscevo di me.
Ecco, ora sì, sono una persona diversa, ho trovato quello che stavo cercando. Quella sensazione di essere nuova, con un “semplice” dettaglio, mi ha fatto ancor di più capire che la vita è proprio straordinaria, piena di imprevisti stupendi, che sta solo a noi non farceli scappare.
L’occhiale è il dettaglio più importante di uno stile, è lo sguardo che vuoi dare al mondo di te…
E’ la tua maschera personale, che vede e guarda in faccia ogni realtà.
L’importante è essere sempre consapevoli che l’apparenza non è tutto, ma – a volte – può essere d’aiuto!

E voi? Siete amanti del dettaglio? Quello “solo vostro”, che vi fa sentire speciali in ogni occasione?

Laura Santangelo è nata a Milano,
dove tuttora vive.
Da sempre
sceglie la Vita, la Scrittura e la Musica
quali strumenti comunicativi
per esprimere,
con passione,
la sua vera essenza.
Si definisce una scrittrice visivo-emozionale.