Radicchio al forno con uvetta

Radicchio al forno 1Il radicchio è una vera e propria manna che nei mesi invernali non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola. Potassio, fosforo, sodio, ferro, magnesio, manganese, rame, calcio, principi amari e sostanze zuccherine, grandi quantità di vitamine, aminoacidi e piccolissime quantità di zuccheri e grassi.

Le sue virtù sono molteplici, l’azione principale è quella tonificante, preziosa durante i cambi di stagione, in cui il sistema immunitario, nervoso ed articolare vengono sottoposti a grande stress.

Poverissimo di calorie, appena 14 per 100 grammi, è un validissimo aiuto nel ritrovare l’appetito, infatti lo stimola se consumato prima dei pasti, grazie alle sue sostanze amare. Antianemico, integratore di minerali, depurativo del fegato, diuretico e leggermente lassativo, è persino febbrifugo. Inserito nella dieta quotidiana, il radicchio è un rimedio per le prime influenze stagionali.

Ingredienti per 4 persone:

2 radicchi trevisani

mezzo bicchiere di uvetta sultanina precedentemente ammollata in acqua tiepida

olio, sale e pepe

Questo piatto facilissimo e velocissimo da realizzare, mette in contrasto la dolcezza dell’uvetta con l’amaro del radicchio, così da piacere anche a chi non lo tollera.

Tagliate per il lungo il radicchio, a metà o in più fette a seconda di quanto è grosso, disponetelo in una teglia e cospargetelo con uvetta, sale, pepe e abbondante olio extravergine.

Grigliatelo in forno (chi ha un forno combinato può usare la funzione Crisp) fin quando non si ammorbidisce e non si colora un po’.

È un ottimo contorno.

Marcella Mastrilli

Mi chiamo Marcella Mastrilli e sono una romana di 41 anni che è nata da genitori provenienti da altri punti d’Italia, quindi la mia formazione culinaria è piuttosto estesa.
Nella vita sono mamma di una bimba di 1 anno e mezzo e sono impiegata di concetto in una società che si occupa di programmi di intrattenimento televisivo.
Dal 2005 faccio parte dell’associazione Atman, poiché ho iniziato il primo corso di Raja Yoga a Roma, con Magda Piacentini. Ho poi proseguito con la scuola Energheia e successivamente ho frequentato Agni Hotri con Massimo Rodolfi.
La cosa che mi piace più ricordare di quest’ultima esperienza, è stata la mia concomitante gravidanza. In pratica Viola si è fatta Agni Hotri con me!
Ho diverse passioni: la cucina in primis, in cui mi diverto molto a sperimentare; poi la fitoterapia e tutto ciò che concerne le cure naturali (omeopatia, aromaterapia ecc.), alcuni programmi di cucina e culture di altri paesi che mi affascinano enormemente, la lettura e i viaggi, quelli li farei continuamente; gli animali, infatti ho una cagnolina che fa da sorellina a mia figlia.
Da quando sono piccola, non mi sono mai accontentata delle risposte scontate che ricevevo su argomenti per esempio religiosi, in quanto non consideravo esaustivo il concetto di Paradiso, se eri buono, e Inferno se sbagliavi. Mi sembrava alquanto bizzarro che avessimo solo un’occasione…
Quindi, visto che tra le altre cose amo molto leggere, ho fatto “incetta” di libri su Atlantide, sull’Egitto, sulla reincarnazione, insomma ho spaziato parecchio.
Sono nata a Dicembre e sono un Sagittario puro, infatti ne ho anche l’ascendente. Mi ci sento proprio: solare, intensa e sempre pronta a nuove sfide.
Nonostante la mia natura molto razionale sotto certi aspetti (sono una ragioniera), ho sempre cercato di andare oltre e devo dire che con l’associazione Atman ci sono riuscita.
Guarda caso, fu proprio in Egitto che conobbi una delle mie più care amiche di ora: faceva Energheia e mi parlò del libro “L’altro volto di Gesù” che naturalmente ho letto.
Spero che la mia descrizione sia stata esaustiva e si capisca un po’ come sono…
Un abbraccio
Marcella

Tags: , , ,