Plumcake alle Verdure

PluncakeIl plumcake di verdure è una soffice e deliziosa torta salata molto nutriente, estremamente facile e veloce da preparare.
È ideale per un pic-nic o da portare a fette al lavoro poiché la si può preparare in anticipo e poi gustarla successivamente.

Ingredienti:

  • 370 g farina
  • 1 bustina lievito secco rapido
  • 100 ml olio di girasole
  • 150 ml latte
  • 120 g formaggio ( asiago, fontina o laedemer)
  • 80 g carote
  • 60 g mais
  • 1 cipolla piccola
  • 100 g zucchine
  • 100 g fagiolini
  • 60 piselli freschi
  • 50 g asparagi
  • 50 g peperone
  • Sale
  • Pepe
  • 2 uova
  • Semi di sesamo (optional)

Mondate e tagliate tutte le verdure a tocchetti. In un tegame con poco olio saltate prima le carote, asparagi, peperone, fagiolini. Cuocete per circa 7 minuti. Poi aggiungete le rimanenti verdure, cipolla e zucchini. Fate ammorbidire le verdure, cuocendo per altri 7 minuti. Togliete dalla fiamma e fate raffreddare.

In una terrina setacciate la farina insieme al lievito in polvere. Aggiungete il sale e mescolate. Incorporate il formaggio grattugiato. Unite il mais e mescolate affinché si infarini bene. Infine unite le verdure.

In una ciotola sbattete le uova e poi aggiungetevi il latte. Versate quest’ultimo
Nel composto della farina. Amalgamate bene. Versate l’impasto in una teglia rettangolare precedentemente unta o foderata con carta da forno. Livellate la superficie e poi cospargete con semi di sesamo. Infornate a 200° per circa 30-35 minuti o finché la superficie risulterà dorata ed inserendo uno stuzzica dente ne uscirà asciutto.

Poi lasciate raffreddare 10 minuti prima di sformare la plumcake. Disponete su una gratella a raffreddare.

Maria Evans

Mi chiamo Maria e mi diletto in cucina da quando ero bambina, per gioco. Crescendo è diventato un passatempo dove la creatività si coniuga col gusto e con la gioia di condividere i sapori.
L’amore per la terra in cui sono nata mi ha portata alla creazione di un blog “culti-nario”, canadaDOLCEcanada.
Presenterò ricette, molte delle quali avranno un’influenza anglosassone che riporta le mie origini canadesi. Le ricette sono “garantite” in quanto tutte eseguite nella mia cucina.
Concludo dicendo che, nel tempo, sono diventata “food conscious” per cui noterete una scelta verso ingredienti sani ed integrali perché, come disse Feuerbach, “l’uomo è tutto ciò che mangia”. Buon appetito!