Pizzette di melanzane

PIZZETTE DI MELANZANEPomodoro, mozzarella, origano e basilico… ingredienti che immediatamente ci rimandano ai sapori dell’estate ma anche, per restare in ambito culinario, alla classica e amata pizza. In questa ricetta la base non è però la pasta da pizza ma fette di melanzana, che diventano così “pizzette” colorate e gustose.

Ingredienti:
• 1 melanzana bella grossa
• Pomodorini o polpa di pomodoro
• 2 mozzarelle
• 1 spicchio d’aglio
• Basilico
• Origano
• Maggiorana
• Olio extravergine
• Sale e pepe

Tagliare la melanzana a fette di circa 1 cm scarso, cospargerle leggermente di sale grosso, che serve per “fargli fare l’acqua” rendendole così meno amarognole. Metterle in una teglia rivestita di carta da forno e infornarle a 180 ° per 20 minuti. Sfornate le melanzane, eliminare il sale e tamponarle con carta da cucina.
Intanto preparare un sughetto veloce: far soffriggere l’aglio (che poi toglieremo) in un po’ d’olio, aggiungere la polpa di pomodoro o i pomodorini, il basilico, la maggiorana, sale e pepe e far cuocere 10 minuti .
Condire quindi le fette di melanzana con il sugo al pomodoro, la mozzarella tagliata a dadini, origano e un filo d’olio.
Infornare a 200° per 8-10 minuti.

Daniela Dondi

Sono nata a Modena nel 1963. Sono diplomata in Ragioneria ma da tanti anni lavoro come commessa in un negozio della grande distribuzione.
L’incontro con il Raya yoga e con il Maestro Massimo Rodolfi nel 2001, sono stati determinanti per la mia vita, dandole una svolta importante. Nello stesso anno mi sono iscritta a Energheia, la prima Scuola Italiana di formazione per Terapeuti Esoterici, diplomandomi nel 2004.
Da allora, l’interesse per la ricerca spirituale, il Raya yoga e gli insegnamenti del Maestro Massimo Rodolfi hanno accompagnato e sostenuto la mia vita che cerco di vivere oggi in modo più autentico, innocuo e consapevole.
Ho seguito numerosi corsi di aggiornamento tenuti da Massimo Rodolfi.
Nel 2011 ho frequentato il corso di “Agnihotri”, il Sentiero di guarigione del Guerriero del Fuoco. Nel 2012 ho intrapreso il percorso proposto da “Le 12 Stelle”, Associazione che intende affermare una nuova Educazione basata sull’innnocuità.
Insieme al mio compagno, lavoro attivamente per sostenere “Omeo bon bon”, una piccola Onlus che opera in Madagascar per mezzo di un amico italiano, con l’intento di aiutare e sostenere i bimbi di strada nei loro bisogni primari (cibo, igiene e un tetto per dormire), nell’educazione scolastica e alla vita.