Piccoli gesti, pensieri e parole

scrivereCi sono momenti in cui è necessario sigillare i ricordi. Sancirli. Definirli. Annotarli. Ci sono fasi della vita di cui si perde traccia, come se non ci fossero appartenute o come se non fossero nostre.

… e allora perché non annotare? Perché non scrivere ciò che rappresenta nostro figlio, i suoi primi momenti, le sue manie, le sue gioie. Io non mi ricordo i miei primi anni di vita, ed è abbastanza comune, fisiologico. Ci sono le foto certo… Ma se ad accompagnare uno strumento visivo ci fossero anche le parole sarebbe tutto più bello.

… e allora mi ritrovo ad annotare su un quaderno tutto ciò che mi passa per la mente, affinché lui possa un domani capire un po’ più di sé, ed avere la certezza che i passi compiuti sono stati i suoi.
Accompagnati, sorretti, ma mai imposti.

… e allora cerco di dare il meglio di me anche nei suoi ricordi, affinché il suo essere sia sempre pieno di amore e tenerezza. Un amore che riempie ma non completa, che dona radici e ali ma al tempo la leggerezza di essere ciò che si è!

Salva

Salva

Salva

Salva

Daria Santangelo

Mi chiamo Daria. Classe 1973. Capricorno inside e outside. Mamma di Andrea. Moglie di Massimo. Donna.
Amo: i colori, il sorriso, le margherite, gli animali, l’anguria, la neve, il mare, ridere, curiosare.
Non amo: l’ipocrisia, l’arroganza, il freddo, i fagiolini, chi russa, chi giudica, chi si ferma all’apparenza.
Sono: Testarda. Generosa. Rompiballe. Libera.
Sarò: una bella persona che continua a cercare la via che porta al bello, al vero e al giusto!

Tags: , , ,