Il respiro delle balene

La Norvegia mi sta affascinando soprattutto per la possibilità, qui più facile che altrove, di vedere quello spettacolo della natura che è le aurora boreale. Però questa non è l’unica bellezza di questa antica e remota terra.

Ieri sera, 15 gennaio 2015, sono arrivato ancora una volta nel nord della Norvegia, con una gran scorta di attrezzatura fotografica, che, prima ancora di mangiare, ho montato all’esterno della casa nella quale mi trovo, pronto a riprendere il benché minimo segno di aurora boreale.

Mentre armeggiavo con le mie macchine fotografiche, ho iniziato a sentire un rumore che proveniva dal mare, distante pochi metri, che si distingueva nettamente, sia dalla risacca che dal rumore del vento.

Ci ho messo un po’ a collegare quanto mi aveva detto poco prima il padrone di casa con quello che stavo sentendo. Infatti mi aveva detto che le balene erano proprio qui nel fiordo davanti a casa, e che probabilmente il giorno dopo avrei potuto vederle, altrimenti, mi avrebbe portato lui sabato con la barca.

Bè, che mi prenda un colpo, erano proprio le balene che stavo sentendo qui sotto casa, allora ho puntato la mia mitica telecamera Panasonic contro il buio del mare, nella speranza che riprendesse almeno l’audio, e così è stato.

Ovviamente niente di professionale, ma spero che riesca a trasmettervi quell’emozione che ha trasmesso a me, sentire questo suono. Signori, la natura è bella… basta lasciarla stare. Non come stiamo facendo adesso.

Oggi poi non le ho viste le balene, anche se non dovevano essere lontane, visto il gran numero di barche di ogni dimensione che hanno stazionato per un paio d’ore al centro del fiordo.

Io intanto mi sono dedicato a fotografare il primo giorno del ritorno del Sole dopo la notte artica, col blu dei suoi cieli. Che magia! Ma questa è un’altra storia…

Link immagine di copertina

Massimo Rodolfi

Massimo Rodolfi nasce in provincia di Modena nel 1955. Si interessa molto giovane di filosofie orientali, arti marziali, psicologia e terapie alternative, pur continuando un tradizionale percorso formativo che lo porta a laurearsi in storia contemporanea all’università di Bologna. Nel 1984 inizia a tenere corsi di raja yoga ed esoterismo, per arrivare nel 1994 a fondare l’associazione Atman, che ha lo scopo di studiare e diffondere queste antiche conoscenze. Dal 1992 si dedica interamente alla pratica della terapia esoterica, che consiste nell’analisi e nel riequilibrio dei centri energetici, o di coscienza, dell’essere umano. Sulla base di questo vissuto e con l’intento di mettere a disposizione degli altri gli strumenti acquisiti con questa esperienza, nel 1996 fonda Energheia, la prima scuola italiana per terapeuti esoterici. Nel 2006 fonda la Draco Edizioni, casa editrice che vuole diffondere in termini moderni l’antica saggezza esoterica. Nel 2010 da vita ad Agnihotri, I Custodi del Fuoco, Il Sentiero di Guarigione del Guerriero del Fuoco, un nuovo percorso spirituale, che compendia tutte le esperienze precedenti, adattandole a questo periodo di Fuoco che l’umanità sta vivendo. Infine nel 2012, assieme ad oltre cento collaboratori, crea il portale internet Yoga, Vita e Salute www.yogavitaesalute.it, vero punto di riferimento nel settore, che contiene al suo interno il blog-giornale La Finestra sul Mondo.

Tags: , , , , , ,