I sette pianeti: Mercurio – seconda parte

mercurio 2parteDegli aspetti mitologici del pianeta Mercurio abbiamo parlato nel precedente articolo.
Osserviamo ora il simbolo astrologico di Mercurio: un cerchio che sovrasta una croce, a sua volta sovrastato dalla Luna.
Mercurio è dato dall’unione del simbolo di Venere con il simbolo dell’archetipo Lunare “che raccoglie”.
La croce sottostà al principio di ciclicità e ripetitività, ma a sua volta questo ciclo sottostà a ciò che il lunare, nel caso dell’uomo la mente, i sensi e i sentimenti, può raccogliere. Ecco che un individuo diviene capace di comunicazione tanto quanto diventa capace di ricevere messaggi.
Il simbolo indica il Principio Primo, l’Uno (Cerchio) che è in contatto da un lato con la Terra (Croce) e dall’altro con il Cielo (Semiluna).
È la facoltà di Autocoscienza, la Comunicazione, la “Mediazione”, l’Intelligenza, la Velocità (anche di Percezione), l’Interscambio tra un dentro ed un fuori, il Linguaggio, il Movimento Perpetuo, l’Idea che si trasforma in Parola, l’Abilità, la Furbizia.
Il colore è il giallo.

La sua presenza opera soprattutto a livello del cervello (nel regno della luna) dove acuisce l’intelligenza, sgomberando la confusioni infantile caratteristica dello stadio lunare dell’individuo. Hermes insegna a pensare, a parlare, a scrivere a comunicare. Rappresenta l’intelligenza e il contatto con il mondo attraverso la conoscenza (il contatto attraverso l’intuizione o il sentimento è collegato alla Luna).

Si noti che, a parte certi punti di contatto, il Mercurio Planetario, di cui stiamo trattando, ed il Mercurio Filosofico (che appartiene alla triplicità Mercurio, Zolfo e Sale) sono due Entità ben diverse tra loro, sebbene indicate con lo stesso nome.
Analogicamente, la Funzionalità detta Mercurio (scambio interno-esterno) si trova nel corpo umano come ghiandola endocrina, nel Pancreas Endocrino (Isole di Langerhans), i cui ormoni principali o trasportano il glucosio dagli spazi extracellulari all’interno delle cellule (Insulina), formando materiale di riserva (glicogeno), o viceversa scindono il glicogeno per produrre glucosio, che verrà riversato nel torrente circolatorio (Glucagone).
Oltre che nel Pancreas l’Analogia si riscontra anche a livello dei Polmoni (respirazione), della Bocca (alimentazione e comunicazione), della Pelle, dell’Intestino, del Sistema Nervoso (trasmissione dell’impulso nervoso), tutti distretti in cui avviene uno scambio tra un interno ed un esterno. Lo “squilibrio” si potrà manifestare come Diabete, Nervosismo, Difficoltà respiratorie, Logorrea, Menzogna.
Le piante hanno di conseguenza proprietà benefiche a livello respiratorio ed intestinale e sono tonificanti del sistema nervoso. Appartengono all’archetipo Mercurio moltissime Labiatae, piante aromatiche dotate di un fiore che presenta una corolla a forma di labbro (labiata, dal latino labium, labbro). Tale forma, che ricorda spesso una bocca con una lingua, evoca proprio la funzione comunicativa di Mercurio.
Annoveriamo tra queste Thymus vulgaris, il Timo, balsamico respiratorio, e Mentha piperita, la Menta, rinfrescante ed utile per l’intestino.
Altre piante di Mercurio sono Passiflora incarnata e Valeriana officinalis (utili per certe forme di “nervosismo”), Achillea millefolium (Achillea, utile per l’apparato digerente), Fumaria officinalis (efficace su problemi di pelle), Eucalyptus globulus, Lavandula officinalis (Eucalipto e Lavanda, piante benefiche per l’apparato respiratorio).
Il metallo è proprio il Mercurio, ma anche il Cromo, la cui azione si manifesta verso il metabolismo glucidico, aumentando l’efficacia dell’insulina o inibendone l’attività, se in dose eccessiva.
La pietra preziosa è lo Smeraldo (che per il suo colore verde è attribuito anche aVenere).
Lo Smeraldo alchemico può rendere più “svegli”, facilitare la comunicazione ed i contatti con l’esterno, migliorando anche la capacità di vedere dentro le cose ed in se stessi.
Approfondirò sintomi e rimedi in altri articoli.
Nel prossimo articolo troverete alcune curiosità sul mercurio, la sua tossicità, la convivenza quotidiana con questo metallo, piccoli accorgimenti per evitare accumuli di mercurio nel nostro corpo.

Tags: , , ,