I brevetti del progetto HAARP – Quarta Parte

HAARP_risultatoIl progetto HAARP ha sempre sollevato molti dubbi sulla natura della sue attività. In questa serie di articoli se ne illustrano i brevetti, con l’intento di stimolare, in chi legge, la volontà di approfondire i veri fini di questo progetto, chiedendo alle autorità competenti la piena evidenza delle sperimentazioni condotte sotto il suo ombrello e dei suoi fini.

 

Oggi considereremo altri due brevetti, accreditati alla ARCO Power Technologies Incorporated (APTI), che si aggiungono a quelli descritti nei seguenti articoli:

Vi rimando al primo articolo di questa serie per le ragioni per cui i brevetti accreditati alla APTI sono riferiti al progetto HAARP.

  1. United States Patent Number 5,068,669 Issued: November 26, 1991 Invented by: Peter Koert and James T. Cha. Assignee: APTI. Titled: Power Beaming System.

Tradotto: Brevetto degli Stati Uniti, numero 5068669, rilasciato il 26 Novembre 1989, inventato da Peter Koert e James T. Cha. Assegnato ad APTI. Titolo: Un Sistema radiante per la trasmissione di energia senza fili.

Il brevetto riguarda la trasmissione di energia senza fili per alimentare un apparato remoto. L’energia viene generata e trasferita utilizzando onde elettromagnetiche ad alta frequenza, il dispositivo che la riceve la trasforma (rettifica) in energia a corrente continua per poterne essere alimentato. L’obbiettivo dell’invenzione è la tele-alimentazione di aerei o elicotteri, che non utilizzerebbero più motori a combustibile fossile, ma funzionerebbero con dei motori elettrici ricaricabili anche in volo.

La peculiarità dell’invenzione è la frequenza elevata con cui l’energia viene generata (decine di GHz), che consente di avere una densità di potenza di un ordine di grandezza più grande rispetto ad altri sistemi di trasmissione di potenza senza fili. Ciò permette di ridurre le dimensioni dell’apparato trasmittente e di quello ricevente. Altro elemento distintivo è la struttura dell’apparato ricevente, costituita da un multistrato di “recteanne”, antenne particolari che convertono l’energia alternata dell’onda elettromagnetica ricevuta in energia continua.

In questo periodo leggiamo di trasmissione di energia senza fili per ricaricare i cellulari o per scambiare informazioni con apparati di tipo RFID (Radio Frequency IDentification). Proprio quest’ultima tecnologia è quella che si avvicina di più ai principi di questo brevetto, in quanto un “lettore” genera onde elettromagnetiche alternate che vanno a sollecitare ricevitori che trasformano queste onde in corrente continua. Questi ricevitori estraggono così l’energia per colloquiare con il lettore, sempre attraverso onde magnetiche, fornendo tipicamente dati relativi ad un oggetto cui sono associati (ad esempio un container con uno specifico contenuto). A parte le similitudini di approccio, le potenze in gioco nel brevetto in esame sono svariati ordini di grandezza superiori a quelle usate dal RFID.

 

  1. United States Patent Number 5,218,374 Issued: June 8, 1993 Invented by. Peter Koert and James T. Cha. Titled: Power Beaming System with Printed Circuit Radiating Elements having Resonating Cavities.

Tradotto: Brevetto degli Stati Uniti, numero 5218374, rilasciato l’8 Giugno 1993, inventato da Peter Koert e James T. Cha. Assegnato ad APTI. Titolo: Un Sistema di trasmissione di energia senza fili con elementi radianti su circuiti stampati aventi cavità risonanti

Questo brevetto si riconduce al precedente e riguarda le caratteristiche dell’apparato ricevente, realizzato attraverso un circuito stampato con specifiche cavità risonanti, che consentono di catturare al meglio le onde elettromagnetiche ad alta frequenza emesse dal generatore di energia.

Pierantonio Bottaro

Sono nato il 7 Settembre 1964 a Selvazzano Dentro (PD). Dopo il liceo scientifico, ho frequentato l’Università di Padova, dove mi sono laureato nel 1989 in ingegneria elettronica. Mi occupo da allora di telecomunicazioni. Durante il tempo libero ho attraversato il Tibet in mountainbike, scalato il Monte Bianco con gli sci ed infine ho seguito i tre anni del corso per terapisti esoterici della scuola Energheia. Dal 2011 sono un insegnante dell’Associazione Atman e tengo nel padovano corsi di introduzione alla meditazione e di Raja Yoga. Scrivo inoltre articoli inerenti alla Scienza e tecnologia per la sezione “La finestra sul mondo” del portale www.yogavitaesalute.it.

Tags: , , ,