Guardando tra le foglie – prima parte

A volte ti sorprende nei prati, tra margherite e tenere erbette, e spesso per vederla occorre spostare le foglie verdi scure e rotonde sotto cui sembra nascondersi: è la VIOLA, piccolo, tenero fiore dal colore e profumo davvero intenso.

guardando tra le foglie 1parteGià al solo vederla ti senti trasportato in un altro mondo, magico, da sottobosco, ove non ti stupiresti poi tanto di incontrare fate e gnometti e scambiare due parole.

Classica, eterna violetta, quella di una volta, dei profumi della nonna.

Tutti i fiori esistono da sempre, ma come mai lei rievoca tempi lontani?

Me lo sono chiesta tante volte, eppure provo ogni anno la stessa emozione mentre la cerco; sa di antico, di un tempo lontano quando eravamo ancora disposti a metterci in movimento per cercare qualcosa, anziché pigiare qualche pulsante o cliccare “mi piace”, comodamente seduti a casa, capaci ancora di parlare col silenzio del cuore e ascoltare il profumo della terra buona.

La viola devi proprio andarla a cercare se vuoi godere di quel divino profumo, mentre all’uomo moderno tutto arriva a domicilio, anche l’angoscia esistenziale ed il NULLA , proprio quello de LA STORIA INFINITA.

Forse è la nota che porta con sé a conferirle quel non so che di antico, UMILTA’ infinita, MODESTIA illimitata e penetrante come il profumo che emette.

E’ quasi impensabile per noi umani, che ci riempiamo la vita di pretese e stridenti bisogni che non hanno mai fine, concepire tanta inebriante fragranza che non necessita di riconoscimento, che sa donare tutto di sé al silenzio dei ricordi di una terra felice.

Le nonne la adoravano insieme alla cicoria ed alle erbe di campo, tra i lillà che lambivano orti e pollai.

Bell’umanità, quel mondo contadino in cui gli uomini bestemmiavano la sera all’osteria, ma la domenica indossavano la camicia bianca e andavano a messa, timorati di Dio, mentre le donne, lavati i panni al fiume e messo il pane a lievitare nella madia, calzavano ai bambini le scarpe, finalmente nuove, e li portavano in Chiesa la Domenica delle Palme.

Non so spiegarlo, ma a me la viola ricorda questo mondo, umile, semplice e sano da cui nacquero i miei genitori e poi io..

Stesse emozioni che si rinnovano di anno in anno, arricchite oggi da una nuova consapevolezza, legata al colore viola, non certo casuale, racconto di una capacità di amare così elevata da trascendere i confini terreni, capace di vibrare sui piani più alti dell’esistenza, restando però a stretto contatto con la terra, anzi, portando nella materia quell’alta spiritualità, alla portata di tutti.

Potente luce di guarigione fatta materia tramite l’UMILTA’.

Questo secondo me racconta la viola, per questo non ama il rumore.

Elvira Angelucci

Ha lunga esperienza nell’ambito dell’insegnamento.
Gli anni tra il 1988 ed il 1996 sono decisivi per la sua formazione ed evoluzione interiore.
Lascia la scuola per dedicarsi allo studio ed alla pratica dello yoga.
Frequenta a Firenze il corso di formazione professionale di Psicosintesi presso l’”Istituto Assaggioli” e, negli stessi anni si diploma, sempre a Firenze, al “Kushi Institute”, in medicina ed alimentazione naturale.
L’interesse per lo yoga e la guarigione spirituale la porta ad incontrare insegnanti di valore e Maestri di Saggezza, tra cui Ron Yung e Daskalos, con cui studia e approfondisce la pratica dell’introspezione e della meditazione.
Diviene allieva di Massimo Rodolfi, e con lui approfondisce lo studio del RAJA YOGA.
Si diploma presso ENERGHEIA, 1° scuola italiana di formazione per terapeuti esoterici. Da lì inizia un percorso di auto- guarigione che si rinnova ogni giorno e da cui attinge forza e luce necessarie per oltrepassare lutti e difficoltà! Abilitata alla diffusione degli insegnamenti esoterici ed alla terapia esoterica, svolge corsi di Meditazione e di Raja Yoga in Toscana e di alimentazione naturale, nel territorio nazionale.
Nel 2010 fonda la ditta “SETTERISHI -rimedi per l’anima”, di cosmesi naturale e vibrazionale, iniziando lo studio sull’uso terapeutico di piante e fiori, dalla cucina alla cosmesi. Attualmente sta organizzando corsi ed incontri su questi temi, perché non può esistere guarigione e sviluppo di coscienza se non teniamo puliti i nostri corpi, a partire dal fisico.

Tags: , ,