Dettagli di vita: “Essere un Artista ” – parte seconda

essere un artista 2parteCercherò di spiegare al meglio cosa intendo per Essere Artista.
Mi ascolto. Sento che sia giusto dare seguito al mio precedente articolo, perché l’Arte che è in noi, è troppo importante per non essere accolta ed ascoltata.
Di un Artista che mi piace, seguo tutto.
Se seguo un Artista, la sua coerenza diventa fondamentale per il significato stesso che mi piace dare alla figura dell’Artista, quello/a con la “famosa” A maiuscola.
Almeno… io la vedo così.
Siamo abituati a vedere l’Artista negli altri: Picasso, Leonardo, Michelangelo, Art Kane, Nina Simone, Amy Winehouse, Oscar Wilde, Pierpaolo Pasolini, Kurt Cobain, Martin Gore… liste infinite di nomi, in ordine sparso, in ordine alfabetico, cronologico, ecc.
Fate Voi stessi una lista personale degli Artisti che reputate tali. Divertitevi, perché ce n’è a non finire di Artisti da cui trarre le proprie ispirazioni…

In fin dei conti… chi è un Artista?

Per me l’Artista è un “tutt’uno”.
Un essere umano ed un’Anima, insieme, mano nella mano, in cammino nella stessa direzione.
L’Artista è colui/colei che va al di là delle convenzioni, dei riconoscimenti altrui, va sempre alla ricerca del vero sé, attraverso esperienze che trasforma in arte.
Può piacere o no, ma l’Artista non si fa domande inutili. Non si giudica.
Agisce in base all’ascolto di sé e delle sue intense emozioni. Non ha bisogno di altro: esperienze ed emozioni. La vita è un costante equilibrio sopra la follia, (come dice il nostro Vasco Rossi) e l’Artista lo sa bene.
Amo gli Artisti che vivono di ciò che sono e sentono. Mi “arrivano” al cuore in maniera diretta e sincera.
I veri Artisti fanno fatica, vivono un costante conflitto con se stessi, non diventano mai ricchi. Perché scelgono la strada più difficile. Hanno fiducia nella Vita e la vivono in pieno. Gli Artisti, quelli veri, non scelgono la via più facile. Scelgono la via della Vita. Rimangono coerenti con la loro scelta fino alla fine, senza rimpianti. Si abbandonano a loro stessi. Abbracciano il senso del vivere, vivendo.
Portano avanti la loro bandiera a testa alta, fieri della loro scelta esistenziale. Gli Artisti sono coerenti con la loro verità interiore. Perché coerenza e verità fanno rima con loro. Risuonano in loro. Come campane accordate a festa.
Semplice, eh?
Nella Vita, un Artista è ciò che scrive, è ciò che suona, è in armonia con ciò che dipinge.
Un Artista vive i conflitti in un altro modo.
Un Artista è fedele a se stesso. Nel bene e nel male.
Se sei Artista, sei “un po’ così”. Da solo o con gli altri, hai un tormento interiore che brucia e che ti accompagna in ogni circostanza, mantieni una curiosità sempre vibrante, hai uno sguardo curioso, una fantasia galoppante, e mantieni verso il mondo, anche a 90 anni, quell’incanto e quel pudore da fanciullo attento e vivace.
Non hai bisogno di altro. L’Arte è la tua compagna di vita. È la tua dimensione, un luogo, immaginario o fisico, dove sentirti a casa e far sentire a casa gli altri.
Che sia una tela dipinta, una scultura, una canzone, una poesia, un romanzo, una fotografia.
L’Artista offre emozioni in cambio di emozioni.
Che piaccia o no, l’Artista va sempre avanti, segue ed insegue la sua luce interiore, difficilmente si gira a guardare il suo passato. Il presente è il suo vivere quotidiano, non programma cosa farà l’attimo dopo. Preferisce vivere.

Essere Artista è un dono. Un regalo.
Conoscere un Artista lo è altrettanto.
Diventare un Artista è una sfida. Semplice. Difficile. Dipende da Te.
Tutti lo siamo o lo potremmo diventare. Se solo avessimo più coraggio e meno paure di riconoscerlo dentro di noi, e realizzarlo concretamente. Per stare bene noi e per far stare bene gli altri.
Il Mondo ha bisogno della nostra Arte interiore. Il Mondo ha bisogno della nostra coerenza, della nostra volontà, della nostra verità, della nostra bellezza. Il Mondo ha bisogno di noi.  Noi abbiamo bisogno del mondo, con cui comunicare. Perché se non c’è scambio, non c’è Vita.

Io voglio provare ad essere Artista. E voi?
Ma avete mai pensato che anche dentro il vostro essere, sia in agguato un Artista, ancora tutto da scoprire?
Impossibile? E perché?
Ma ci pensiamo mai a quanta Arte scorre in noi?
Chi è un Artista?
Ognuno lo è. A modo proprio. Tutti lo siamo. Da bambini ne abbiamo consapevolezza. E ci lasciamo guidare dall’Artista che è in noi. Viviamo con il cuore libero, aperto a stimoli ed emozioni; da piccoli siamo saggi e puri, e sappiamo come vivere. Poi, piano piano, quasi senza accorgercene, diventiamo “grandi” e ci imbruttiamo, perdendo di vista tutta la nostra bellezza, la nostra arte, la nostra essenza vitale. Non ci divertiamo più.
Ma se siamo stati dei Bambini, degli Artisti coerenti ed unici , perché non possiamo ridiventarlo?
Abbiamo dimenticato come fare ad esserlo?
Non ne sono così sicura.
Proviamo a chiudere gli occhi, spegnere il pensiero… e ricominciamo a respirare con il cuore.
Proviamoci.
Mai come ora il Mondo ha bisogno di noi, e della nostra Arte primaria: la nostra umanità imperfetta. Ma bella. Di una bellezza da togliere il fiato. Una bellezza preziosa, da custodire con dignità, al di là di ogni tempo. Non c’è tempo da perdere. Ora è il tempo giusto.

Laura Santangelo è nata a Milano,
dove tuttora vive.
Da sempre
sceglie la Vita, la Scrittura e la Musica
quali strumenti comunicativi
per esprimere,
con passione,
la sua vera essenza.
Si definisce una scrittrice visivo-emozionale.

Tags: , ,