Crespelle al radicchio e scamorza affumicata

CRESPELLE AL RADICCHIO E SCAMORZAUn primo piatto ricco e saporito che, in barba alla dieta, ogni tanto ci si può concedere. Le crespelle sono veramente semplici da preparare e si possono farcire con qualsiasi tipo di verdura, in base alla stagione.

Ingredienti:

  • per 12 crespelle circa:
  • 65 gr di farina integrale, o bianca o di grano saraceno
  • 60 gr di farina di riso
  • 2 uova
  • 300 gr di latte (io ho usato quello di avena )
  • parmigiano grattugiato
  • sale e noce moscata
  • olio evo

per il ripieno:

  • 2 radicchi rossi (io preferisco quelli tondi)
  • 1/2 cipolla
  • scamorza affumicata a fette
  • 400 gr di besciamella
  • olio evo e sale

Iniziamo dalle crespelle, che possono essere preparate anche il giorno prima e conservate in frigo. In una terrina sbattere le uova con la farina, sale e una grattatina di noce moscata. Stemperare poi con il latte, versandolo lentamente per evitare che si formino grumi e aggiungere un cucchiaino di olio. Lasciar riposare la pastella, che deve essere liquida, per un’ora circa.

Nel frattempo pulire il radicchio e tagliarlo a striscioline, non utilizzando le coste bianche più dure. Far rosolare la cipolla in un cucchiaio d’olio e un po’ d’acqua, aggiungere il radicchio, salare e far saltare per 10 minuti.

Intanto che la verdura si raffredda prepariamo le crespelle: con pochissimo olio ungiamo un padellino antiaderente di 16/18 cm di diametro e facciamolo scaldare bene a fuoco medio; rimescoliamo bene la pastella e versiamone un mestolo scarso al centro del tegame facendolo roteare, in modo da distribuire uniformemente il composto. Dopo poco più di un minuto, quando vediamo che la crespella si stacca dai bordi, girarla e cuocerla dall’altro lato per un altro minuto circa. Toglierla dalla padella e, senza ungerla di nuovo, proseguire allo stesso modo con il resto della pastella, tenendola sempre mescolata.

Farcire le crespelle con un cucchiaio di besciamella, il radicchio e una fettina di scamorza; piegarle in 4 (prima a metà, poi ancora a metà) e disporle in una pirofila leggermente unta. Cospargerle con la besciamella rimasta e parmigiano grattugiato e cuocere in forno a 180° per 20 minuti.

Daniela Dondi

Sono nata a Modena nel 1963. Sono diplomata in Ragioneria ma da tanti anni lavoro come commessa in un negozio della grande distribuzione.
L’incontro con il Raya yoga e con il Maestro Massimo Rodolfi nel 2001, sono stati determinanti per la mia vita, dandole una svolta importante. Nello stesso anno mi sono iscritta a Energheia, la prima Scuola Italiana di formazione per Terapeuti Esoterici, diplomandomi nel 2004.
Da allora, l’interesse per la ricerca spirituale, il Raya yoga e gli insegnamenti del Maestro Massimo Rodolfi hanno accompagnato e sostenuto la mia vita che cerco di vivere oggi in modo più autentico, innocuo e consapevole.
Ho seguito numerosi corsi di aggiornamento tenuti da Massimo Rodolfi.
Nel 2011 ho frequentato il corso di “Agnihotri”, il Sentiero di guarigione del Guerriero del Fuoco. Nel 2012 ho intrapreso il percorso proposto da “Le 12 Stelle”, Associazione che intende affermare una nuova Educazione basata sull’innnocuità.
Insieme al mio compagno, lavoro attivamente per sostenere “Omeo bon bon”, una piccola Onlus che opera in Madagascar per mezzo di un amico italiano, con l’intento di aiutare e sostenere i bimbi di strada nei loro bisogni primari (cibo, igiene e un tetto per dormire), nell’educazione scolastica e alla vita.

Tags: , ,