Cavolo rosso stufato

image1Ingredienti per 4 persone:

  • 1/2 Cavolo rosso (di medie dimensioni)
  • 100 ml di aceto
  • 125 gr di yogurt
  • 30 gr di senape
  • sale
  • 4 cucchiai di aceto balsamico
  • olio evo

 

Pulire, lavare e tagliare sottile tutto il crauto, eliminando solo la parte piu dura e bianca.
Se si possiede un forno microonde metterlo tutto in una bacinella di vetro con i 100 ml di aceto e il resto di acqua fino a coprirlo. Metterlo nel forno alla massima potenza per 20 minuti.
Se non si possiede il forno a microonde, si può fare questa operazione sul fuoco, utilizzando al posto della bacinella di vetro, una pentola. Portare ad ebollizione e fare bollire per circa 10 minuti.
Il crauto deve risultare ammorbidito ma non completamente lessato.
Lasciare intiepidire bene. È importante utilizzare l’aceto in questa fase, per mantenerne il colore rosso.
Strizzarlo con le mani o con l’aiuto di uno schiacciapatate.
Raccoglierlo in una insalatiera capiente.
Preparare l’emulsione: unire yogurt, senape, sale, aceto balsamico e olio ( 2 cucchiai circa) ed emulsionare.
Condire il cavolo bene e riporre in frigorifero per almeno 1 ora.

Salva

Maria Paola Dall’Erta

Mi chiamo Maria Paola Dall’Erta, e sono nata nel 1967.
Sono laureata in Scienze Biologiche.
Ho lavorato per 20 anni nel campo dell’alimentazione, come consulente alimentare presso i centri di dimagrimento di proprietà e insegnando la professione in altri centri fitness e wellness di tutta Italia. Mi sono dedicata all’aspetto più scientifico dell’alimentazione, alle proprietà degli alimenti, ai loro principi metabolici e anche alla realizzazione di ricette equilibrate, sane e leggere, occupandomi di consigli di regimi alimentari ipocalorici o normocalorici.
Poi, per scelta, ho abbandonato le vesti di alimentarista per cimentarmi in quelle d’insegnante di cucina. Dopo 3 anni di corsi presso le più accreditate scuole di cucina di Milano, finalmente posso condividere la mia vera passione.
Nella mia cucina trovano spazio la semplicità, la genuinità e la stagionalità degli ingredienti. Perché non bisogna dimenticare che siamo ciò che mangiamo!
Seguendo questi principi, mi sono dedicata soprattutto alla lievitazione naturale e a tutto ciò che la utilizza.
Ad oggi conduco lezioni di cucina per adulti, cucina tradizionale, vegetariana e corsi sulla lievitazione naturale.

Tags: ,