Cambio Vita

cambio vitaQuanti arrivano ad un punto della loro esistenza, stanchi della “solita routine”, e affermano: “Adesso ne ho le scatole piene”, oppure “Non ce la faccio più”, o anche “Cambio vita”.

Ultimamente si sentono sempre più persone che cambiano vita, vuoi perché sono stanche, annoiate, e cercano quel qualcosa che dia entusiasmo, vuoi perché, estromessi dal mondo lavorativo, colgono l’occasione per cercare altro, e magari cambiano casa e si trasferiscono altrove, ricominciando vita da un’altra parte. Oppure chi rivoluziona la sua vita solo per sfida verso se stesso o per scommessa fatta con amici; chi si trova a dover cambiare vita per via di un lutto subito in famiglia, o anche perchè è stato trasferito in altro luogo di lavoro, e via così.

Ma c’è anche chi cambia vita per scelta, convinto che sia arrivato il momento di farlo perché ha cominciato a porsi delle domande e nelle risposte che riceve non figurano più le solite abitudini, o perchè ha la necessità di rivedere molte pratiche di vita quotidiane e porta l’attenzione ad altri obiettivi, oppure ha desiderio di mettersi alla prova in differenti campi, sia lavorativi che sociali, o anche spirituali.

Cambiare vita significa dare una svolta alla propria esistenza, modificarne i valori contenuti entro una certa morale, osservarsi da punti di vista diversi e in tal modo porsi delle mete da raggiungere che siano stimolanti, anche difficili secondo alcuni parametri, ma di certo entusiasmanti. Si vuole cambiare orizzonte, si cercano altre vie perché quelle fin’ora percorse non portano più verso quella crescita interiore, unica vera aspirazione dell’anima.

Anche noi, Nicoletta ed io (Giovanni), eravamo arrivati ad un bivio, seppur non del tutto chiaramente, e avevamo nell’animo di portare dei cambiamenti fuori e dentro di noi.

Ci siamo incontrati e conosciuti per caso, come si leggerebbe in qualche romanzo rosa, frequentando una scuola, Energheia, che ci portava a studiare chi eravamo veramente e che con il passare dei giorni ci ha uniti in un avventura di coppia.

L’idea di unirsi, condividendo le fasi della vita, è stata chiara fin da subito, dopo un primo periodo di conoscenza reciproca abbiamo cominciato a costruire un futuro di famiglia cercando dei figli, che sono prontamente arrivati, forse prima di quanto c’aspettavamo, ma certamente con quella forza e potenza che i bimbi di oggi possiedono nel loro bagaglio vitale.

La vita ci ha portati a fare diverse esperienze, dapprima l’uscita dal mondo del lavoro come conseguenza di una crisi che ha visto tagliare il superfluo e che ci ha coinvolti in prima persona. Rimboccate le maniche, abbiamo colto l’occasione per re-inventarci un’attività, aprendo un B&B (Bed & Breakfast) a casa nostra, attività che ci ha portato molti stimoli ma che ci ha fatto riflettere sul nostro avvenire, sulle nostre aspirazioni e sui perché, come, quando e dove della vita.

Ci siamo trovati a ributtare le carte in tavola e quando la vita ha chiamato, noi prontamente abbiamo risposto, anche se non eravamo così certi di come sarebbe andata a finire. Abbiamo fatto i bagagli e siamo partiti per un’altra destinazione, un’altra realtà abitativa, distante da dove avevamo vissuto per anni, cambiando regione e paese, inoltrandoci verso luoghi sconosciuti siamo ripartiti di nuovo.

La voglia di andare in mezzo alla natura ci ha portato a guardare i monti, la scelta è andata agli Appennini dell’Italia centro settentrionale, in Emilia Romagna, nella provincia di Modena, luoghi che avevamo cominciato a conoscere, avanti e indietro dalle Piane di Mocogno per seguire i corsi di Raja Yoga di Massimo Rodolfi, e che in fin dei conti ci erano piaciuti.

Trovare casa ha richiesto qualche sacrificio e infine siamo approdati in una valle un poco più lontana rispetto alle Piane, ma non portiamo nessuna lamentela, solo ringraziamenti a quella vita che…. c’ha messi in moto per l’ennesima volta.

La gioia che si legge negli occhi delle nostre figlie e il piacevole benessere che ci accompagna nelle giornate, che scorrono veloci, ci rincuora e ci fa dire che va bene così, che quel che deve essere sia, con serenità abbiamo accolto l’ennesima chiamata da parte della vita e ne siamo contenti.

Avevamo in cuor nostro di cambiare vita, perché entrambi siamo gaudenti alla vita, ci piace viverla intensamente, seppur con sacrifici annessi, siamo felici di come questa ci si presenta, a volte con un dono, altre con una grande opportunità.

Ci ingegniamo a far quadrare il bilancio familiare, che oggi come oggi è impresa da amministratore delegato di industria, ma il nostro fine è quello di crescere i nostri figli in tranquillità e salute, con pochi sprechi e accontentandoci di quel che “passa il convento”, con semplicità, amorevolezza e soprattutto gratitudine verso la vita che ci fornisce d’ogni necessità ancor prima che diventi bisogno.

Abbiamo imparato il senso di “Chiedi e ti sarà dato”, che non è una metafora bensì regola di una vita equa, armonica e prospera. Ogni qual volta ci troviamo a osservare come si sviluppa il nostro quotidiano scopriamo che è assai più ricco delle aspettative, e non vi è dubbio alcuno che più ci si affida, più si ottiene.

Cambiare vita è per noi una realtà quasi quotidiana, perché ogni giorno è un giorno nuovo, differente dal precedente, e il cambiamento lo si vive momento per momento, ovunque.

Molte volte ci siamo trovati davanti ad un bivio nella vita e la maggior parte delle volte non abbiamo imposto la nostra volontà egoistica nella scelta, ma abbiamo seguito ciò che il cuore ci indicava, anche a costo di rinunce importanti che lì per lì sembravano incoerenti e portatrici di sofferenza, ma che poi hanno ripagato con gli interessi.

Perciò avanti tutta, a chi sente di cambiare vita lo faccia, senza troppo riflettere, fatevi trasportare dall’onda dell’amore, liberi di sperimentare la vita che non può essere controllata dalle nostre limitate capacità mentali, e se l’affrontiamo con fiducia e fede ci sorprenderà senza ombra di dubbio, e ci donerà il meglio per noi in quel momento. La vita, che è emanazione del Padre Nostro, è giusta, è saggia e non sbaglia mai, anche se qualcuno avrà da obiettare, la Vita è ricca di Amore per noi, ma gli occhi che usiamo per guardare non ce lo fanno vedere quanto grande è questo Amore divino, e spesso finiamo per dimenticare che siamo tutti, ma proprio tutti, figli dello stesso Padre che ci ha voluti, generati e che ci ama in ogni momento.

Per noi il cambio di vita più importante è stato quello di accettare ciò che siamo: Angeli Solari.

Nicoletta Tascone

Nasce nel 1974 a Vasto (CH), frequenta l’istituto tecnico commerciale e si diploma in ragioneria.
Prosegue gli studi presso la scuola di Costume e Moda dell’università di Urbino ove si laurea in “progettazione di moda”, indirizzo moda.
Frequenta il corso “Assistente ufficio Stile” presso Camera della Moda, Regione Lombardia, conseguendo l’attestato regionale.
Frequenta il corso “Fashion Coordinator” presso Istituto Marangoni a Milano, conseguendone il diploma.
Ha esperienza lavorativa nel settore moda-abbigliamento in qualità di assistente e responsabile prodotto per vari marchi internazionali.
Si sta diplomando alla scuola Energheia di Bergamo sotto la guida di Graziano Fornaciari.
È madre di una splendida bambina, partorita in casa con metodo naturale (lotus birth), di cui, attraverso esperienza vissuta, vorrebbe testimoniarne l’efficacia per divulgarne i benefici.

Tags: