Biscotti mezzelune al cioccolato

Un’amica mi ha chiesto una ricetta di biscotti al cioccolato … qualcosa di buono per la colazione o la merenda. Molti dei biscotti che preparo sono al cacao … ma volevo qualcosa di diverso.. così ho rielaborato la ricetta dei biscotti dark , quelli che i miei amici chiamano “i liffi” , utilizzando farine più “semplici da reperire”, meno olio e meno zucchero. Il risultato mi ha davvero sorpresa perché con pochi ingredienti si ottengono ottimi biscotti.

Ingredienti:

  • 250 gr farina di farro o di frumento
  • 70 gr di zucchero di canna integrale Dulcita
  • 50 gr olio di riso ( o altro olio dal sapore delicato)
  • 40 gr di cioccolato extra fondente
  • 60 gr di bevanda d’avena
  • 1 pizzico sale

Procedimento:
Aiutandovi con un robot da cucina polverizzate il cioccolato, aggiungete lo zucchero, le farine e mescolate con cura.
Aggiungete un pizzico di sale, l’olio di riso e la bevanda d’avena[1];
impastate fino ad ottenere un composto omogeneo: l’impasto di una frolla morbida.

Stendete l’impasto dello spessore di circa 4-5 mm, con uno stampino della forma desiderata ricavate dei biscotti.
Cuocere in forno 180° 11-12 minuti.

Sono fatti senza burro, latte e uova … e quindi adatti anche per intolleranti e vegani.[2]

Note:
Potete utilizzare sia farine integrali che raffinate.
[1] La quantità di bevanda da utilizzare dipende dal tipo di farina utilizzata a seconda che richieda più o meno liquidi

[2] Se li preparate per intolleranti fate attenzione al cioccolato che utilizzate, non deve contenere latte.

Sabrina Manenti
Nata in provincia di Bergamo nel 1978 e cresciuta in collina, tra i vigneti, si diploma Perito Agrario nel 1997; è titolare di una piccola azienda vitivinicola che conduce con la famiglia. L’interesse per la conoscenza di sé la porta ad interessarsi di psicologia, filosofia e pedagogia laureandosi nel 2006 in Scienze dell’Educazione con la tesi “La disciplina yoga all’interno dei processi educativi”. Nel frattempo la continua ricerca nella scoperta del mondo interiore la porta ad iscriversi nel 2005 ad “Energheia”, prima scuola italiana di formazione per Terapeuti Esoterici, diplomandosi nel 2008. Frequenta un master per “Operatore Yoga per la scuola” diplomandosi nel 2006. Alla ricerca dell’innocuità frequenta e si diploma al primo (bellissimo) corso organizzato da “Le Dodici Stelle”, associazione per la diffusione di una nuova Educazione. Educatrice di nidi d’infanzia, per alcuni anni ha tenuto corsi di yoga per bambini. Da mamma si dedica alla ricerca continua del Buono, del Bello, del Vero, alla ricerca del meglio per la cura dei piccoli (e dei grandi). Appassionata di dolci e pasticceria non manca di allietare le sue giornate e le giornate degli amici con le sue dolcezze.