Stefania Ermini

Stefania Ermini

Biografia:
Mi chiamo Stefania. Sono nata 41 anni fa a Firenze in un giorno di Autunno, quando ancora si respirava l’aria del mosto e del vino nuovo. Ho trascorso i miei primi 41 anni in viaggio. Ho incontrato la gioia, la pesantezza, la tristezza, l’Amore, il mio compagno, un figlio, il gioco. Ho incontrato tanti luoghi, tanti amici con i quali ogni giorno circola un amore fraterno. Ho cambiato strada tante volte; ho studiato Economia e Commercio e in mezzo ai numeri mi sono persa! Dopo una scuola di Counselor e un Master in Mediazione Familiare, mi sono ritrovata oggi innamorata a farne il mio lavoro. Scrivo. Mi piace scrivere. Viaggiare e scrivere. La scrittura mi ha sempre spinto fuori dalle crisi. I viaggi mi portano ad incontrare i miei limiti e ad abbracciarli. Ho incontrato l’India, il Nepal, il Tibet, l’Egitto, la Bosnia. Questi luoghi hanno messo in crisi le mie certezze e mi hanno fatto scegliere in corsa cambi di direzione. Il mio migliore amico è diventato nel tempo il mio Amore, compagno di cammino, fedele, incerto e presente. E’ nato Pietro e mi ha spinto a ritrovare il tempo del gioco e della leggerezza, della pazienza, della presenza. Quando il Dio raccontato dalla Chiesa non mi è più bastato, mi sono messa a cercare altrove. Ho sperimentato l’Hatha Yoga, la Meditazione Vipassana, la meditazione Cristiana, l’Integrated Amrita Meditation Technique. Ho attraversato qualche ashram, l’Annapurna e i monasteri tibetani. Poi ho incontrato la Fraternità di Romena in Casentino che in un abbraccio ha raccolto con dolcezza tutte queste esperienze. E sono tornata a Casa incontrando Massimo Rodolfi, il Raja Yoga, Atman e tutti i fratelli sul Sentiero. Finalmente sento di aver messo Radici col Cuore!

Articoli pubblicati:

Il cantastorie

Il primo giorno di primavera, a Scuola con i nostri Bambini fioriti, ho accompagnato il loro cammino del pomeriggio a salutare gli alberi in fiore col flauto. Il flauto ha un suono magico. Alto, lieve, a volte impercettibile. E quel giorno si sposava con i fiori! Uscivano note dolci e lente, mentre con leggerezza i…

Leggi tutto

Cari bambini miei… siamo alla frutta!

Sono madre di due bambini: Pietro e Martino. Quasi nove anni uno e quasi due l’altro. Belli, innamorati della Vita con tutti i loro limiti già evidenti, ma col sole sul viso. Vorrei proteggerli ma so che non posso farlo, o comunque posso farlo fino ad un certo punto, perché anche loro dovranno passare per…

Leggi tutto

La favola di Campanellino Whalla – terza parte

I musici, gli artisti esplosero prima in una risonante risata, si ripiegarono poi su loro stessi e infine si rotolarono a terra tirandosi le corde, premendosi i tasti e dandosi fiato. Il riso fu contagioso. Cembalo prese a correre verso sud, proprio in direzione della piazza del Gran Concerto. Alla vista della corsa di Cembalo…

Leggi tutto

La favola di Campanellino whalla – seconda parte

Continua la ricerca del direttore d’orchestra… “Cosa ne pensate di chiedere al Duca delle Scala di Basso?” propose Musa. Potrebbe essere una buona idea ma non credo che si renderà disponibile: è troppo pieno di sé per stare tra noi comuni musici.” “Beh, proviamo a cercarlo richiamandolo con la nostra musica”. Così si incamminarono verso…

Leggi tutto

La favola di Campanellino whalla

Era il giorno della Musica Fresca e nel Regno della Melodia si davano appuntamento i più grandi maestri di musica. Quel giorno, tutti gli artisti delle note avrebbero tentato di suonare con poesia una melodia di pane e di pace. Clavi e Cembalo, Corna e Musa, Flauto e Traverso si dirigevano verso la piazza di…

Leggi tutto
Tags: ,

I bambini e la separazione

Un giorno un bambino di 6 anni, figlio di una coppia che avevo accompagnato durante la separazione, mi disse: “Grazie Stefy perché non ne potevo più delle loro urla, non potevano farlo prima?”. Si riferiva, ovviamente, ai suoi genitori. Quegli stessi genitori che per più di due anni durante i nostri incontri affermavano con convinzione…

Leggi tutto
Tags: , ,

La Leggerezza. Questa sconosciuta!

È domenica. Come altre volte accade ho un incontro alla Fraternità di Romena, in Casentino. Questa volta dovrei parlare della leggerezza ai genitori e ai figli. Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!il vuoto cosmico!!!! Sto passando uno dei momenti più pesanti della mia vita e mi chiedo come posso parlare di leggerezza vivendo tutto questo come un’incoerenza. Ma si sa,…

Leggi tutto
Tags: , , , , ,

Dare spazio

È sabato mattina. Siamo tutti a casa e mentre Pietro e Martino giocano a rincorrersi, mi telefona Sara, la mia migliore amica, e mi dice “Lei (il mio soprannome) abbiamo un problema a SQuola, Pepi (il soprannome di mio figlio Pietro) si picchia con altri bambini!” Da da da da! Una nube nera scende sulla…

Leggi tutto
Tags: , , ,

I Gesti

C’è bisogno di Giocare. E c’è anche bisogno di Gesti che accompagnano il Gioco e la Vita. Assisto a questo inizio della nostra SQuola Elementare nella Natura Bambininfiore. È bellissimo… c’è una libertà ed un senso di apertura e di respiro che mai avevo provato prima. I bambini trovano il loro spazio, non sono costretti,…

Leggi tutto