Aspetti natali tra Venere e Nettuno

venerenettunoVenere è un pianeta che vuole vivere nella realtà, vuole godere dei piaceri della vita. Nettuno è invece un pianeta che allarga la visuale materialistica della vita e porta ad una consapevolezza superiore, cercando di dare un valore alla nostra esistenza. I rapporti tra Venere e Nettuno saranno caratterizzati da un’irrequietezza affettiva, si tende a sognare un amore ideale e a mutare i propri sentimenti per un’incoercibile necessità di andare oltre, di compiere un cambiamento.

Venere in congiunzione a Nettuno: La congiunzione tra Venere e Nettuno nel tema natale dona al soggetto una forte intensità emotiva ed affettiva; sono individui molto sensibili, ricchi di grande immaginazione, animati da desideri e aneliti lontani dalla realtà della vita e per tanto difficilmente attuabili. Sono individui sognatori e stravaganti sia nell’intimità sia nella vita.

Venere in sestile a Nettuno: Il sestile tra Venere e Nettuno caratterizza l’individuo avente questa combinazione natale, una maggiore duttilità e non concentrerà tutta la vita del soggetto intorno ai sentimenti, sia pure per lui importantissimi.

Venere in quadratura a Nettuno: Il quadrato tra Venere e Nettuno fa vivere, all’individuo avente quest’aspetto natale, un conflitto emotivo rispetto all’amore e all’eros, ci si spaventa per le novità affettive. Il soggetto resta in perenne attesa di un principe azzurro che di rado arriverà, perché lui per primo non lo cerca o non sa veramente ciò che vuole. Il soggetto può superare e capire la quadratura affidandosi alla propria creatività.

Venere in trigono a Nettuno: Il trigono tra Venere e Nettuno dona all’individuo avente quest’aspetto natale una leggerezza e fantasia innata, il soggetto avrà la voglia di sperimentare nuovi amori, vissuti anche come il mezzo in parte conscio per cambiare se stessi.

Venere in opposizione a Nettuno: L’opposizione tra Venere e Nettuno spinge il nativo
a vivere intensamente gli amori, anche se il dilemma se cambiare o restare affettivamente nel noto si risolverà solo a momenti, lasciando sempre un sottofondo d’irrequietudine difficile da estirpare. Questi individui devono stare attenti alle droghe e agli alcolici è consigliato loro l’apertura a qualsiasi forma di arte e di ricerca di se stessi, vivamente consigliato lo yoga.

Salva

Salva

Salva

Fabio Gavioli
Fabio Gavioli nasce a Modena l’8 giugno 1971. Si diploma con la qualifica di perito informatico. Nel 2007 conosce Massimo Rodolfi e decide di “programmare” la sua vita frequentando “Energheia”, prima scuola italiana per terapeuti esoterici. Già dal 2008 inizia a insegnare Raja Yoga e Meditazione sia di gruppo che individuale. Ora scrive sul portale “Yoga Vita e Salute” sulle rubriche di Astrologia e di Viaggi, sue grandi passioni fin dall’adolescenza, scrive anche sulla rubrica Tecnologia lavorando nel campo dell’IT Technology.
Tags: , , , , , ,