Biscotti Arancia e Cacao

Ecco la ricetta di quelli che oramai sono diventati i miei dolcetti preferiti. Quando li assaporo mi ricordano moltissimo i biscotti al cioccolato di una nota marca di biscotti di pasticceria che si trovano in commercio. Provateli, rimarrete stupiti, e sono senza latte, senza burro e senza uova, quindi adatti anche ad intolleranti e vegani.
La ricetta originale è di Elena Laudicina[1], io ho sostituito il burro con l’olio, eliminato l’uovo, modificato leggermente le dosi…

Ingredienti:

  • 250 gr farina
  • 100 gr zucchero grezzo di canna
  • 80   gr olio riso
  • 15   grcacao
  • Scorza 1 arancia non trattata
  • Succo arancia (50-70 gr) tutto quello che serve per raggiungere giusta consistenza (ottenuto da 1-2 arance spremute)
  • Bicarbonato
  • Un pizzico di sale
  • Succo di limone

Procedimento:
Lavorate la farina, lo zucchero, il cacao; aggiungere la scorza d’arancia grattugiata, un pizzico di sale e l’olio. Aggiungete il bicarbonato e qualche goccia di succo di limone ed infine il succo d’arancia fino ad ottenere un impasto morbido e non troppo appiccicoso.

Prendete una pallina di composto della dimensione di una noce (potete aiutarvi con un cucchiaino) e disponetela su una placca da forno, ripetete l’operazione fino ad esaurimento del composto, distribuite le palline distanziandole tra di loro e infornate a 170°C per circa13-15 minuti.

Fate raffreddare e servite…

Note:
Potete utilizzare altri tipi di farina.
La quantità di succo da aggiungere dipende dal tipo di farina utilizzato, che richiederà più o meno liquido.
Questi biscotti sono adatti anche per vegani e intolleranti a latte e uova… e sono velocissimi da preparare!
Potete sostituire il bicarbonato e succo di limone con mezza bustina di lievito per dolci

Buone dolcezze a tutti!

[1] http://blog.giallozafferano.it/cucinafacileconelena/biscotti-morbidi-arancia-e-cioccolato/

Salva

Salva

Sabrina Manenti

Nata in provincia di Bergamo nel 1978 e cresciuta in collina, tra i vigneti, si diploma Perito Agrario nel 1997; è titolare di una piccola azienda vitivinicola che conduce con la famiglia. L’interesse per la conoscenza di sé la porta ad interessarsi di psicologia, filosofia e pedagogia laureandosi nel 2006 in Scienze dell’Educazione con la tesi “La disciplina yoga all’interno dei processi educativi”. Nel frattempo la continua ricerca nella scoperta del mondo interiore la porta ad iscriversi nel 2005 ad “Energheia”, prima scuola italiana di formazione per Terapeuti Esoterici, diplomandosi nel 2008. Frequenta un master per “Operatore Yoga per la scuola” diplomandosi nel 2006. Alla ricerca dell’innocuità frequenta e si diploma al primo (bellissimo) corso organizzato da “Le Dodici Stelle”, associazione per la diffusione di una nuova Educazione. Educatrice di nidi d’infanzia, per alcuni anni ha tenuto corsi di yoga per bambini. Da mamma si dedica alla ricerca continua del Buono, del Bello, del Vero, alla ricerca del meglio per la cura dei piccoli (e dei grandi). Appassionata di dolci e pasticceria non manca di allietare le sue giornate e le giornate degli amici con le sue dolcezze.

Tags: , ,