21 grammi

21 grammiUn film di Alejandro González Iñárritu. Con Sean Penn, Benicio Del Toro, Naomi Watts, Clea Duvall, Danny Huston.» Titolo originale 21 Grams. Drammatico, durata 125 min. – USA 2003.

“Quante vite viviamo? Quante volte si muore? Si dice che nel preciso istante della morte tutti perdiamo 21 grammi di peso. Nessuno escluso. Ma quanto c’è in 21 grammi? Quanto va perduto? Quando li perdiamo quei 21 grammi? Quanto se ne va con loro? Quanto si guadagna? Quanto… si… guadagna? 21 grammi, il peso di cinque nichelini uno sull’altro. Il peso di un colibrì, di una barretta di cioccolato. Quanto valgono 21 grammi?”

Tre persone protagoniste, tre storie apparentemente indipendenti ma che in realtà si rivelano essere intrecciate.

Un professore di matematica, gravemente malato, è in attesa del trapianto di cuore che gli salverà la vita, una giovane mamma, ex tossicodipendente, che grazie all’amore del marito è riuscita a dar vita a due meravigliose bambine e un uomo che attraverso la parola di Dio ha lasciato la strada dell’alcool, della droga e dei furti. Una giornata assolutamente tranquilla in cui ognuno dei protagonisti vive la propria vita.

Le bimbe allegre, dopo aver gustato un buon gelato insieme al papà, corrono sul vialetto in direzione di casa, l’uomo guida verso casa dove ci sono la sua famiglia e gli amici per festeggiare il suo compleanno, le condizioni di salute del professore stanno peggiorando… e a lui resta pochissimo da vivere…

L’incidente all’angolo di casa, porta la morte del marito e delle due bimbe, l’uomo redento alla guida, è sconvolto e interpreta l’incidente come una punizione proprio di Dio, il professore chiamato nel cuore della notte ritrova la speranza di vivere grazie alla donazione di un cuore.

Non avevo mai portato l’attenzione al fatto che nel preciso istante in cui l’anima lascia il veicolo fisico, scientificamente il peso corporeo diminuisce. Il “peso” di 21 gr. È singolare. 21 è il prodotto del numero 3 (le 3 vite protagoniste e la trinità) moltiplicato per 7 (7 raggi, 7 chakra, 7 come numero sacro).

Lo sgranarsi delle immagini del film illustra, con vivida lucidità, le emozioni che si provano e che siamo portati a sentire nel corso della nostra vita: la gioia e la tristezza, l’euforia e la disperazione, la fiducia e la delusione, la fede e il cinismo; una sequenza di “frame” che coniuga ciò che apparentemente è la materialità della vita nella sua mobile e capricciosa imprevedibilità con la sacralità dei suoi passaggi e delle sue evoluzioni.

Ecco quanto pesa un numero che è la cifra dell’esistenza.

Cristina Insalata

Mi chiamo Cristina Insalata, sono nata il 15 Aprile 1969.
Sono laureata in Economia e Commercio e dopo l’attività svolta presso vari Studi ho un mio piccolo Studio dove svolgo l’attività di commercialista.
Da sempre sono stata affascinata dalle scienze esoteriche, spinta dal desiderio di conoscere il funzionamento della vita. Sono però stata per molto tempo bloccata nell’approfondimento a causa della mia formazione cattolica.
Da pochi anni mi sono avvicinata a tutto questo, proprio in un momento della mia vita in cui non riuscivo più a capirne il senso e mi sembrava sterile ed incompleto vivere senza una proiezione in un disegno più grande e senza riuscire a sentirmi parte del tutto.
Ho iniziato con il corso di meditazione 1, poi direttamente mi sono iscritta alla scuola Triennale di Energheia e mi sono diplomata a Giugno 2013. Ho frequentato Agnihotri diplomandomi nel Giugno 2014. Nell’autunno del 2014, per approfondire maggiormente la conoscenza e proseguire la mia crescita spirituale, mi sono iscritta al corso biennale ‘le Dodici Stelle’ che promuove l’educazione all’ innocuità e un corso di approfondimento per insegnare lo yoga ai bambini,
Il tutto, sempre di più, é parte integrante della mia vita.
Dall’autunno del 2013 ho iniziato a tenere corsi di Meditazione I e II.
Amando moltissimo il cinema mi sono proposta per scrivere piccole recensioni sul portale di vita yoga e salute, suggerendo titoli di film che possano, raccontando storie, portare a riflettere sui diversi aspetti della nostra esistenza.

Tags: , , , , ,